WALL ST: DOW CONTIENE FLESSIONI, NASDAQ SU PARITA’

27 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Indici in recupero al giro di boa, col Dow Jones che riduce le perdite mentre il Nasdaq e’ sulla parita’ grazie a VeriSign (VRSN – Nasdaq), Qualcomm (QCOM – Nasdaq) e Amgen (AMGN – Nasdaq).

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

Il mercato si sta lasciando alle spalle la delusione per la diffusione del dato sul prodotto interno lordo degli Stati Uniti, cresciuto nel secondo trimestre dello 0,7% su base annua registrando un dato inferiore rispetto alle attese degli analisti, che si attendevano una crescita dell’1,2%.

Gli investitori sono convinti che il calo nella crescita economica portera’ la Federal Reserve, la banca centrale americana, a tagliare il costo del denaro alla riunione di agosto.

L’indice di fiducia dei consumatori americani, compilato dall’Universita’ del Michigan, il cosiddetto “Michigan Sentiment”, ha segnato in luglio un lieve calo a 92,4.

Infine il dato sulla vendita di case nuove negli Stati Uniti ha registrato un rialzo dell’1,7% nel mese di giugno, portandosi cosi’ a quota 922.000, ma restando sotto le attese.

“I dati macroeconomici e soprattutto il PIL mostrano un’economia che necessita di un ulteriore taglio ai tassi di interesse per il mese di agosto”, ha dichiarato Barry Hyman, chief investment strategist di Ehrenkrantz King Nussbaum.

“E’ possibile che ci sara’ un rally estivo poiche’ questa e’ l’ultima chance di realizzare guadagni prima della fine del terzo trimestre”, ha aggiunto Hyman, sottolineando di ritenere tale possibilita’ lontana ancora di un altro trimestre”.

Riferendosi ai dati negativi di JDS Uniphase (JDSU – Nasdaq), Hyman ha aggiunto invece che “il gruppo e’ simbolo di cio’ che non ha funzionato nel settore tecnologico e tlc”.

“Il pendolo si e’ spostato dagli investitori cautamente ottimistici a quelli timorosi degli utili negativi e del rallentamento economico”, ha dichiarato John Forelli, portfolio manager di Independence Investment LLC.

“Siamo nella seconda meta’ dell’anno e ancora non si vede la ripresa che attendevamo 3-6 mesi fa”, ha continuato Forelli, osservando che “il mercato comincia a domandarsi se la ripresa sara’ nel secondo semestre del 2002 invece del 2001”.

Sui listini in generale, stanno mostrando una tendenza al rialzo i settori sanitario, intrattenimento, infrastrutture per le tlc, semiconduttori.

In ribasso, invece, i settori ristorazione, edilizio, ferroviario.

VEDI QUALI SONO I TITOLI DI RILIEVO CHE STANNO MUOVENDO IL MERCATO:


WALL STREET: I TITOLI CHE MUOVONO IL MERCATO/2

WALL STREET: PERFORMANCE SETTORE PER SETTORE