WALL ST: CRESCE L’APPETITO PER I TECNOLOGICI

21 Aprile 2009, di Redazione Wall Street Italia

Tornano gli acquisti sul mercato azionario a meta’ seduta (controlla la performance in tempo reale), dopo che l’annuncio di utili superiori delle previsioni di United Technologies ha spinto al rialzo il Dow Jones, mentre i convincenti risultati delle societa’ hi-tech hanno alleviato i timori circa i conti e le prospettive aziendali per l’anno in corso.

A favorire il Nasdaq (+1,5% sui massimi di seduta) sono la trimestrale sorprendentemente positiva del produttore di chip Texas Instruments, presentata ieri a mercati chiusi, e soprattutto l’Opa ostile lanciata da Broadcom su Emulex, societa’ specializzata in sistemi di archiviazione di memoria.

“Texas Instruments sta aiutando i tecnologici, settore che e’ decisamente quello su si riversano gli investimenti per effetto di una rotazione di portafogli”, sostiene Kevin Kruszenski, head of listed trading di KeyBanc Capital Markets. “Per prima cosa, e’ l’inizio del ciclo in termini di recupero economico, e in secono luogo quelle societa’ che non devono vedersela con questioni legate al debito sono piu’ attraenti. Per queste societa’ i rischi creditizi non rappresentano infatti un grosso problema”.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

Sul fronte dei conti fiscali, la societa’ industriale United Technologies ha riportato un calo degli utili del 27,8% nel primo trimestre, a causa della contrazione della domanda per i suoi motori per i jet e condizionatori d’aria. Ma il risultato ha battuto le attese degli analisti e i titoli fanno un balzo di oltre tre punti percentuali.

Le azioni Caterpillar scivolano del 5% circa dopo che il leader mondiale delle macchine di movimento terra ha tagliato le stime sulle vendite nel 2009. I titoli Merck scivolano del 7% dopo che il colosso farmaceutico ha tagliato le stime sulle vendite 2009. Dopo il suono della campanella saranno Yahoo e Advanced Micro Device a riportare i conti fiscali.

A riaccendere l’appetito per l’azionario, contribuiscono le nuove notizie di attivita’ M&A. Broadcom ha lanciato un’Opa ostile su Emulex, mettendo sul tavolo $764 milioni, pari a $9.25 per azione, un valore che rappresenta un premio del 40% rispetto al prezzo di chiusura dei titoli Emulex di lunedi’. I titoli Emulex accelerano di circa il 40% sui livelli del prezzo dell’offerta.