WALL ST CHIUDE IN RIALZO IN VISTA DEL LUNGO WEEKEND

25 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

La seduta di borsa di Wall Street si e’ chiusa con gli indici in rialzo. I listini hanno recuperato parte delle forti perdite riportate nella sessione precedente in una giornata caratterizzata da un volume di scambi relativamente basso per via del lungo weekend in occasione del Memorial Day. Il Dow Jones e’ avanzato dello 0.49% a 13507, l’S&P500 dello 0.55% a 1515, il Nasdaq ha guadagnato lo 0.76% a 2557.

A riportare gli acquisti sui mercati e’ stato un mix positivo di notizie societarie e aggiornamenti macroeconomici. Le nuove operazioni di fusioni ed acquisizioni hanno ripristinato il trend rialzista, ricordando agli operatori l’elevata liquidita’ ancora presente sui mercati. Negli ultimi due mesi i numerosi accordi societari hanno rappresentato un elemento fondamentale per l’avanzamento dei listini agli attuali livelli.

In evidenza l’offerta avanzata dal Nasdaq Stock Exchange ([[NDAQ]]), che aveva fallito nei mesi scorsi nell’acquisto del London Stock Exchange ([[LSE]]), per l’acquisto della societa’ che controlla il mercato azionario scandinavo ([[OMX]]): valore $3.7 miliardi. La societa’ aveva in piu’ modi cercato di mettere a segno un’operazione del genere, incrementando gli sforzi in seguito all’acquisizione di Euronext da parte del rivale New York Stock Exchange ([[NYX]]).

Nel comparto delle bibite, accordo raggiunto tra Glaceau (produttore della popolare vitaminwater – acqua arricchita di vitamine) e il colosso Coca-Cola ([[KO]]) per un corrispettivo di $4.1 miliardi.

Il dato sulla compravendita di case esistenti, sceso del 2.6% a 1.599 milioni (peggior livello degli ultimi quattro anni), ha confermato l’ancora difficile momento del comparto, incrementando pero’ le possibilita’ di un taglio al costo del denaro da parte della Fed entro la fine dell’anno, ipotesi assai apprezzata dagli operatori. Ieri, con grande sorpresa, l’aggiornamento sulle vendite di case nuove aveva mostrato un balzo del 16%, tasso che non si vedeva dal 1993.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Per quanto riguarda l’andamento dei singoli titoli, all’interno del Dow Jones le migliori performance sono state segnate da Coca-Cola ([[KO]]), Honeywell ([[HON]]) IBM ([[IBM]]), Microsoft ([[MSFT]]) ed Exxon Mobil ([[XOM]]); i ribassi piu’ ampi sono stati quelli di Home Depot ([[HD]]), Johnson & Johnson ([[JNJ]]) e American Express ([[AXP]]).

Tra le societa’ che hanno riportato i risultati trimestrali, profitti in calo del 26% per l’azienda retail di abbigliamento Gap ([[GPS]]), utili netti in progresso del 64% invece per Aeropostale ([[ARO]]). In forte rialzo il titolo Verigy ([[VRGY]]), forte dei buoni numeri fiscali, superiori alle attese.

Tra le altre notizie, la societa’ chimica Dow Chemical ([[DOW]]) e’ finita nel mirino della SEC a causa di un’operazione segreta condotta da due dirigenti sulla possibile vendita del gruppo. Sempre sul piano delle regolamentazioni, in evidenza Google ([[GOOG]]): la Commissione Europea ha richiesto al colosso Internet maggiori informazioni sulle normative relative alla privacy.

Sugli altri mercati in recupero il greggio. I futures con consegna luglio sono avanzati di $1.02 (+1.6%) a quota $65.20 al barile. Negativa la performance settimanale, pari ad una perdita di 78 centesimi (-1.2%).

Sul valutario euro in lieve recupero nei confronti del dollaro. Nel tardo pomeriggio di venerdi’ a New York il cambio tra le due valute e’ di 1.3446. Sessione in progresso per l’oro. I futures con scadenza giugno sono saliti di $2.00 a $655.30 all’oncia. In ribasso, infine, i titoli di Stato Usa. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.861% dal 4.857% di giovedi’.

Vuoi vincere 5000 euro? Dai la tua opinione su WSI