WALL ST CHIUDE IN POSITIVO, DOW SOPRA QUOTA 8.100

3 Febbraio 2003, di Redazione Wall Street Italia

Chiusura positiva – seppur molto lontana dai massimi di giornata – per gli indici americani
che sull’onda dell’ottimismo su una ripresa dell’economia nel primo trimestre 2003, sono riusciti a recuperare un po’ di terreno dopo ben tre settimane di ribassi.

Il Dow Jones riconquista la soglia psicologica degli 8.100 punti. Il Nasdaq chiude poco sopra la parita’. Molto bassi, comunque, i volumi di scambio.










































































































































































































































INDICI DI BORSA Ticker Valore Variaz % Max 12 mesi Min 12 mesi Dif.(%) da max 12 mesi Dif.(%) da min 12 mesi Orario
Nasdaq IXIC 1323.79 0.22 1946.2 1108.5 31.99% 19.41% 4:04 PM
DJIA DJIA 8109.82 0.70 10673.1 7197.49 24.02% 12.67% 4:02 PM
S&P 500 SPX 860.31 0.54 1173.89 768.63 26.71% 11.93% 4:06 PM
Nasdaq 100 NDX 987.01 0.40 1573.42 795.25 37.27% 24.11% 4:04 PM
INDICI DI SETTORE (a) Ticker Valore Variaz % Max 12 mesi Min 12 mesi Dif.(%) da max 12 mesi Dif.(%) da min 12 mesi Orario
Finananziario DJ_FIN 145.42 1.33 185.17 127.71 21.47% 13.87% 4:04 PM
Energia DJ_ENE 181.78 1.13 229.71 169.06 20.87% 7.52% 4:06 PM
Retail RLX 255.07 0.87 345.6 244.9 26.20% 4.15% 4:04 PM
Software GSO 105.73 0.80 184.75 77.63 42.77% 36.20% 4:06 PM
Assicurazione DJ_INS 289.77 0.72 378.95 259.97 23.53% 11.46% 4:05 PM
Petrolifero OIX 249.14 0.68 337.99 237.2 26.29% 5.03% 4:04 PM
Hardware GHA 161.06 0.38 267.6 110.5 39.81% 45.76% 4:06
PM
Farmaceutico DRG 297.29 0.32 392.3 237.7 24.22% 25.07% 4:06
PM
Biotech BTK 337.47 -0.28 543.7 275.1 37.93% 22.67% 4:06
PM
Gas Naturale XNG 163.31 -0.41 201.14 105.53 18.81% 54.75% 4:06
PM
Semiconduttori SOX 270.56 -0.43 641.9 209.4 57.85% 29.21% 4:06 PM
Networking NWX 151.28 -0.54 317.1 79.3 52.29% 90.77% 4:06
PM
Difesa DFX 147.38 -0.64 208.15 146.02 29.20% 0.93% 4:06
PM
Internet ECM 43.16 -0.74 58.65 29.2 26.41% 47.81% 4:06 PM
Wireless YLS 54.34 -0.89 81.02 31.26 32.93% 73.83% 4:06 PM
Oro-Argento XAU 76.04 -1.25 89.11 54.67 14.67% 39.09% 4:06 PM




















































































DATI
SUI MERCATI (b)
volume Nyse (*) 1221.81 VOLATILITA’/OPZIONI Valore
volume Nasdaq (*) 1226.87 Vix 33.98
volume Nasdaq 100
(*)
1061.07 Vxn 46.04
volume DJIA (*) 218.82 Index put-call ratio 1.29
titoli Nyse in
rialzo
1723 Equity put-call
ratio
0.88
titoli Nyse in
ribasso
1505 TREASURIES yield
titoli Nyse
invariati
189 scadenza a 5 anni 2.98%
titoli ai massimi-Nyse
(c)
68 tassi di interesse a 10
anni
3.99%
titoli ai minimi-Nyse
(c)
36 tassi di interesse a 30
anni
4.84%
titoli Nasdaq in rialzo
1468 PETROLIO prezzo/barile
titoli Nasdaq in
ribasso
1793 Future Crude $32.76
titoli Nasdaq
invariati
223 VALUTE cambio
titoli ai massimi-Nasd
(c)
57 cambio Euro/Dollaro 1.076
titoli ai minimi-Nasd
(c)
63 Cambio Dollaro/Yen 120.37

LEGENDA:
(a) gli indici di settore sono ordinati in
base alla performance giornaliera
(b) le quotazioni sono rilevate al momento
della chiusura dei mercati di riferimento
(16:00 – 22:00 ora
italiana)
(*) milioni di pezzi scambiati
(c) il valore si riferisce al
numero di titoli scambiati sul Nyse e sul Nasdaq
che hanno raggiunto i
nuovi massimi e minimi degli ultimi 12 mesi nella seduta odierna




ELABORAZIONE DATI A CURA DELL’UFFICIO STUDI DI
WALLSTREETITALIA





Ad alimentare le speranze su un recupero dell’economia, gli incoraggianti dati sull’
Ism manifatturiero di gennaio e sulla spesa per le costruzioni di dicembre comunicati in mattinata.

Riferendosi a questi indicatori, Steven Ricchiuto, capo economista Usa per la banca d’affari ABN Amro, ha dichiarato che “i numeri sembrano confermare una direzione al rialzo per l’economia nel primo trimestre 2003. In particolate l’alto livello degli ordini nell’ISM e il calo dell’indice delle scorte sono fattori chiave positivi”.

A favorire gli acquisti sui mercati anche alcune buone notizie societarie, tra cui:
L’upgrade di Prudential sul colosso farmaceutico Eli Lilly (LLY – Nyse).
Il giudizio bullish di Bill Miller, gestore di Legg Mason Value, sul gigante fotografico Estman Kodak (EK – Nyse)e sul retailer Home Depot (HD – Nyse)
Il rialzo del 22% nel 2002 per le vendite globali di semiconduttori
la revisione al rialzo del rating sul gigante dle tabacco Altria (MO – Nyse) da parte di UBS Warburg
l’upgrade di USB Piper Jaffray sulla societa’ di servizi informatici Electronic Data Systems (EDS – Nyse).
L’upgrade di Thomas Weisel sul gruppo software Adobe (ADBE – Nasdaq).

Complessivamente positive anche le vendite di auto per il mese di gennaio. In calo ma sopra le stime General Motors (GM – Nyse); in rialzo del 4,1% le vendite di Ford (F – Nyse). Chiude in guadagno l’indice di settore, il DJ Automobiles Index (DJ_ATO)

Tuttavia, a frenare decisamente i guadagni, e’ stata la performance al ribasso del settore aerospaziale e difesa (DFX) sulla scia delle preoccupazioni sull’impatto che la tragedia della navicella spaziale Columbia potrebbe avere sugli ordini dell’industria. Il Wall Street Journal ritiene che un periodo prolungato senza lanci spaziali potrebbe limitare le vendite e i profitti in particolare di Boeing (BA – Nyse) e Lockheed Martin (LMT – Nyse). Il titolo del fornitore aerospaziale Alliant Techsystems (ATK – Nyse) ha ceduto oltre il 12%.

A non convincere troppo gli investitori anche il budget per il 2004 presentato dall’amministrazione Bush. Tra le notizie che hanno deluso il mercato, la previsione, nel budget, di un maxi-deficit federale per il 2003 ed il 2004 che supererà abbondantemente i $300 miliardi. Non esaltanti neanche le stime per il Pil 2003: +2,9% invece del +3,8% previsto per il 2003 nel budget dello scorso anno.

Sullo sfondo restano poi, sempre presenti, le preoccupazioni per la situazione geopolitica, in attesa delle rivelazioni del 5 febbraio promesse dal segretario di Stato Colin Powell.

Tra le performance dei titoli, da segnalare in particolare il forte ribasso della societa’ wireless Ericsson (ERICY – Nasdaq),
sulla scia della trimestrale e delle previsioni complessivamente deludenti. ERICY ha perso oltre il 10% trascinando in calo anche il settore (YLS).

Per tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.