WALL ST. CHIUDE BENE. E ARRIVEDERCI A DOPO PASQUA

17 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

Giornata molto positiva a Wall Street. Per il Dow Jones rialzo dello 0,97%, il Nasdaq ha messo a segno un notevole + 2,21%.

Dopo una partenza cauta, i listini azionari Usa hanno gradualmente guadagnato terreno, fino a toccare i massimi proprio sul finale.

In particolare, e’ sul Nasdaq che si sono indirizzati gli ordini di acquisto. Motivo: le buone trimestrali pubblicate dal colosso dei telefonini Nokia e da alcuni titoli del settore hi-tech.

Ricordiamo che Wall Street e’ chiusa venerdi’, ma aprira’ regolarmente lunedi’, giorno di Pasquetta in Italia. Nell’occasione, a tutti i nostri lettori, un cordiale augurio di Buona Pasqua da New York.

Sul listino hi-tech buoni i flussi di acquisto, dopo le buone trimestrali pubblicate da Nokia (NOK – Nyse) e Broadcom (BRCM – Nasdaq).

Sul fronte macro-economico, gli investitori hanno accolto con favore il rapporto del della Fed di Philadelphia di aprile. Nonostante sia risultato negativo (vedi sotto), ad una piu’ attenta lettura i dati suggeriscono che il livello di nuovi ordinativi alle aziende non e’ calato a causa della guerra in Iraq.

Tra gli spunti rialzisti, infine, da segnalare la prova di AMR (AMR – Nyse), in crescita di oltre il 17% dopo l’accordo tra azienda e sindacato per il piano di ristruturazione e tagli.

Sul fronte macroeconomico, sono stati deludenti i dati sui nuovi sussidi di disoccupazione: la media mobile a quattro settimane ha raggiunto quota 424.750, il livello piu’ elevato da 11 mesi.

Anche il comparto manifatturiero ha registrato un peggioramento. Come si diceva, l’indice della Fed di Philadelphia, l’indice che anticipa lo stato dell’economia Usa, ad aprile e’ infatti arretrato a quota -8,8 dai -8 punti di marzo.

Per tutti i dettagli sui titoli che hanno movimentato la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.