WALL ST: CHIP E BIOTECH METTONO LE ALI AL NASDAQ

12 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dopo una mattinata trascorsa in territorio negativo, il Nasdaq ricomincia a correre, spinto dall’ottima prestazione dei titoli del settore biotecnologico e di quello dei semiconduttori.

Il tabellone elettronico guadagna adesso oltre il 2% e trascina al rialzo anche l’indice S&P 500 e il Dow Jones, in rialzo rispettivamente dell’1% e dello 0,6%.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

L’impennata del Nasdaq coincide con il forte recupero messo a segno dai titoli del comparto dei semiconduttori che, dopo un avvio di seduta sotto tono, adesso ritornano a correre.

Il Philadelphia Semiconductor Index (SOX) guadagna adesso il 5,4%.

Bene anche il settore delle biotecnologie, che beneficia del buon risultato trimestrale di Biogen (BGEN – Nasdaq). La societa’ ha chiuso i primi tre mesi dell’anno con un utile per azione di 46 centesimi, superiore ai 41 centesimi per titolo dello stesso periodo dello scorso anno.

Alla base dell’ottimo trimestre di Biogen c’e’ l’incremento delle vendite di Avonex, il farmaco contro la sclerosi multipla.

“Il mercato biotech e’ molto diverso da quello tecnologico. Molte societa’ infatti lanceranno a breve prodotti molto interessanti”, commenta Matt Jeller, analista di CIBC World Market.

Sui listini in generale stanno mostrando una tendenza al rialzo il settore biotecnologico, petrolifero, servizi petroliferi, gas naturale, semiconduttori, infrastrutture di rete, Internet, farmaceutico.

In calo invece il settore della grande distribuzione, linee aeree, cartario, utility, chimico.