WALL ST: BENE ENERGIA, HI-TECH GIU’. DOW A FATICA

20 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

Il mercato arriva al traguardo di meta’ seduta in rialzo, anche se il Dow Jones ha incontrato qualche difficolta’ nel percorso mattutino, scivolando momentaneamente in rosso a braccetto con IBM e Goldman Sachs. Nonostante i conti superiori alle previsioni, le due big hanno infatti fatto fatica a livello di corsi azionari.

Goldman (oltre -1%) ha riportato utili pari a $5.59 per azione, di gran lunga meglio delle stime degli analisti di $4.01 e del doppio piu’ alti rispetto all’anno prima. Le azioni hanno pero’ bruciato quasi tutti i rialzi dell’1.6% accumulati ieri, con gli investori che restano scettici a causa dei problemi legali emersi venerdi’ scorso, quando la Sec ha accusato l’istituto di frode.

“I profitti finiranno per mettere in secondo piano la battaglia legale per almeno un paio di ore”, ha dichiarato alla CNBC James Hughes, market analyst di CMC Markets, ma “tutti preferiscono mantenere un approccio cauto”.

Per i tuoi investimenti, segui il feed in tempo reale di Wall Street Italia INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

Nel complesso le banche sono contrastate, con Bank of America (+0.8%) e Citigroup (+2.05%) che sono tra le piu’ ispirate. Due broker hanno rivisto al rialzo i rispettivi target price sui titoli Citi — uno a $4.75 e l’altro a $5.
In buon rialzo il comparto energetico, dove si mette in mostra Halliburton, mentre il settore tecnologico e’ incappato in una giornata sottono.

Restando in ambito di trimestrali, Coca-Cola cede l’1.5% dopo aver battuto le previsioni sul fronte dell’utile, ma aver al contempo deluso per quanto riguarda il fatturato.

Incerta tra denaro e lettera UnitedHealth Group. La compagnia di assicurazione sanitaria ha fatto meglio delle stime e rivisto al rialzo le previsioni. Ma le notizie non sono state sufficienti e alla lunga i titoli si sono indeboliti. L’ufficio studi di Wedbush Morgan ha avviato la copertura delle azioni con un giudizio Neutral e un prezzo obiettivo di $35.

Anche Johnson & Johnson ha sorpreso in positivo nei primi tre mesi dell’anno, ma allo stesso tempo ha abbassato l’outlook sull’esercizio 2010, citando la debolezza delle vendite Usa. I conti di Delta Air Lines non fanno faville.

Particolarmente pesanti i titoli IBM (-2.3%), dopo che il gigante dell’informatica ha riportato conti superiori al previsto e alzato l’outlool. Le azioni cadono vittima del piu’ classico dei sell-the-news. Alcuni analisti hanno riferito che i margini sono da considerare leggermente deludenti. Ciononostante una nutrita schiera di broker ha elevato il target price delle azioni – in un range compreso tra $135 e $167.

Dopo il suono della campanella sara’ la volta di Apple (-0.84%) e Yahoo (-0.5%). Anche la societa’ di beni di lusso Coach (+0.5%) e il colosso delle motociclette Harley-Davidson hanno battuto le stime. Harley si e’ portata in vetta all’S&P 500, forte di un progresso superiore all’8%.