WALL ST: AVVIO IN LIEVE RIALZO PER I MERCATI USA

25 Giugno 2004, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di seduta in lieve progresso per i listini americani, che riprendono a fatica la via dei rialzi dopo la debole prova di giovedi’. Il Dow Jones guadagna lo 0.10% a 10454 e il Nasdaq lo 0.34% a 2022.

Sui mercati restano tuttavia le preoccupazioni degli operatori sui tassi d’interesse. Le cifre contrastate degli ultimi dati sul Pil non aiutano a capire meglio quali saranno le mosse della Fed sulla politica monetaria.

Nel primo trimestre 2004 la crescita del Pil e’ stata rivista al ribasso dal 4.4% al 3.9%. E’ invece cresciuto piu’ del previsto il deflattore, che fornisce una misura sull’andamento dei prezzi. Il dato ha registrato un aumento del 2.9% contro l’1.5% del quarto trimestre. Le attese erano per un aumento del 2.6%.

La banca centrale Usa si riunira’ il 30 giugno per decidere se e di quanto alzare il costo del denaro. L’ipotesi piu’ probabile e’ di un aumento dei tassi di 25 punti base. Ma c’e’ chi teme una misura piu’ aggressiva (50 punti base). Ricordiamo che il costo del denaro in Usa e’ all’1%, ai minimi di 45 anni.

Il 30 giugno e’ inoltre un giorno chiave anche sul piano delle questioni geopitiche. In tale data e’ infatti stabilito il passaggio dei poteri al nuovo governo ad interim iracheno. Le incertezze su tassi d’interesse, questioni geopolitiche e petrolio nelle ultime settimane hanno frenato le attivita’ di investimento.

Tornando agli indicatori economici, e’ risultato migliore delle attese il dato definitivo sulla fiducia dei consumatori elaborato dall’Universita’ del Michigan. A maggio e’ salito a 95.6 contro i 95 punti stimati. Alle 16:00 ora italiana sara’ pubblicato il dato sulle vendite di case esistenti.

Passando al settore societario, e’ in rialzo il titolo Nike. Il colosso degli articoli sportivi nell’after hour di giovedi’ ha riportato risultati trimestrali migliori delle attese. Le indagini in corso su sospetti pagamenti di tangenti da parte della societa’ della difesa Titan potrebbe mettere in pericolo il procedimento di fusione in corso con Lockheed Martin. [Vedi decine di azioni in movimento segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 12 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il
link INSIDER]

Sugli altri mercati, sono in lieve ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.66%. Sul fronte valutario, nella prima mattinata a New York il cambio euro/dollaro e’ 1.2145.