WALL ST: AVVIO DI SETTIMANA PIATTO, FOCUS SUL GREGGIO

6 Febbraio 2006, di Redazione Wall Street Italia

Gli indici americani hanno iniziato la settimana in leggero rialzo. Ad offrire supporto sono le buone performance dei mercati oltreoceano e alcune notizie societarie. Il Dow Jones avanza dello 0.08% a 10801, l’S&P500 dello 0.18% a 1266, il Nasdaq e’ invariato a 2262.

In Giappone, l’indice Nikkei e’ avanzato ai massimi di 5 anni e mezzo grazie ai robusti dati economici, l’inglese FTSE 100 si e’ avvicinato ai massimi di quattro anni e mezzo aiutato dalle numerose operazioni di fusioni e acquisizioni societarie.

La giornata odierna si preannuncia molto tranquilla: non sono attesi alcuni aggiornamenti economici e la trimestrale societaria maggiormente degna di nota e’ quella del colosso media Walt Disney, che verra’ diffusa dopo la chiusura delle borse.

La possibile risoluzione di un caso giudiziario che vede il colosso delle assicurazioni American International Group coinvolto per frode fiscale e I commenti positivi espressi da alcune banche d’affari sul colosso Internet Yahoo! e sulla banca d’affari Bank of America stanno offrendo alcuni spunti positivi agli operatori.

Nell’arco della giornata e’ atteso il meeting del colosso dell’auto General Motors: alcune voci riportano di un possibile taglio del dividendo annuale, al momento pari a $2. Il titolo sta avanzando di oltre un punto percentuale nella prima ora di scambi.

Nel comparto energetico, e’ in progresso il petrolio, a causa del ritorno al programma nucleare da parte dell’Iran e le minacce di una possibile sospensione delle esportazioni di greggio. Ricordiamo che l’Iran e’ il secondo produttore mondiale di oro nero. In questo momento i contratti futures con scadenza marzo sono in rialzo di 58 centesimi a $65.95 al barile.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, invariati i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.53%. In rialzo l’oro, al momento a $573.30 all’oncia. Sul valutario, infine, l’euro viene scambiato a quota 1.1977 contro il dollaro, livello minimo di un mese.