Società

WALL ST: AVVIO DI SEDUTA POSITIVO MA SENZA BRIO

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Avvio di seduta fiacco per i listini americani, che proseguono in direzione laterale dopo il forte rally messo a segno la settimana scorsa. Il Dow Jones e l’S&P500 sono invariati, rispettivamente a 10709 e 1201, il Nasdaq segna +0.21% a 2086.

Nonostante la partenza priva di brio, la sensazione e’ che tra gli operatori continui a prevalere un moderato ottimismo. Gli ultimi dati dal fronte economico, la bassa inflazione e alcuni sviluppi favorevoli sulle questioni geopolitiche convergono a descrivere un quadro favorevole ai mercati.

Una delle ragioni dell’ottimismo risiede nel calo del petrolio. Il prezzo del greggio nelle ultime giornate e’ sceso ai minimi di un mese. Pesano la possibilita’ che l’Opec rimandi eventuali decisioni di tagli della produzione almeno fino al meeting di marzo e le attese di un aumento delle scorte negli Stati Uniti.

Buone, inoltre, le cifre sugli utili societari. Finora quasi il 68% delle aziende dell’S&P500 che hanno riportato i risultati trimestrali hanno battuto le attese degli analisti. Il 14% ha pubblicato utili in linea e il 18% ha deluso le aspettative. Rispetto al quarto trimestre del 2003 gli utili sono in aumento del 23%.

Oggi molto attesi sono i risultati di Cisco Systems. Il colosso delle infrastrutture network pubblichera’ la trimestrale dopo la chiusura delle borse. Migliori delle attese i numeri di bilancio riportati dalla catena alberghiera Marriott e dal gruppo software Business Objects. Cattive notizie da Electronic Data Systems, che per il 2005 si aspetta utili inferiori alle stime del mercato.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono in lieve ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.06% contro il 4.05% della chiusura di lunedi’. L’oro e’ in calo di $1.8 a $413.6 all’oncia, il petrolio cede 28 centesimi a $45 al barile e l’euro viene scambiato a 1.2745 contro il dollaro.