WALL ST: AVVIO DI SEDUTA DEBOLE PER LE BORSE USA

15 Marzo 2004, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di seduta negativo per le borse americane, condizionate dalle crescenti preoccupazioni sulla ripresa del terrorismo internazionale. Il Dow Jones cede lo 0.38% a 10200 e il Nasdaq lo 0.55% a 1973.

La probabile responsabilita’ di Al Qaeda nella strage di Madrid viene indicata dagli operatori come l’elemento principale che oggi pesa sulle borse.

Dal fronte economico, tuttavia, buone notizie. Nel mese di febbraio la Produzione Industriale Usa e’ aumentata dello 0,6% e la Capacita’ di Utilizzazione degli impianti e’ si e’ attestata al 76.6%. Entrambi i dati si sono rivelati migliori delle attese.

Proseguono, inoltre, intense le operazioni di fusioni e acquisizioni. La conglomerata industriale General Elecric ha annunciato di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione di InVision, societa’ specializzata in sistemi per la sicurezza negli aeroporti. Il prezzo dell’operazione e’ $900 milioni, in contanti.

Sugli altri mercati, il dollaro si e’ indebolito nei confronti dell’euro. Il cambio tra le due valute e’ 1.2259. Inversione di rotta per i titoli di Stato, che hanno azzerato i guadagni accumulati nelle prime battute di scambi dopo la pubblicazione dei dati economici. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 3.77%.

In progresso il prezzo dell’oro, che viene scambiato a $399.50 all’oncia, favorito dalla debolezza del dollaro e dalle inquietudini sul terrorismo. Invariato, infine, il petrolio, che quota a $36.20 al barile. Gli analisti pronosticano un taglio delle quote di produzione da parte dell’Opec nel meeting del 31 marzo.