WALL ST. AVANZA MALGRADO I TIMORI MACRO

15 Maggio 2008, di Redazione Wall Street Italia

A meta’ giornata i listini azionari Usa si muovono in territorio positivo (controlla la performance in tempo reale). A ricevere maggiore attenzione da parte dei compratori e’ il listino tecnologico Nasdaq, in progresso dello 0.72%. Si tratta di una discreta prova di forza degli indici considerati i contrastati dati macro diffusi in mattinata.

Ha particolarmente deluso l’ultimo aggiornamento sulla produzione industriale che ha segnalato un calo dello 0.7% nel mese di aprile, attestandosi a livelli peggiori del consensus (-0.3%). Poco incoraggianti i dati sull’Empire State Index che ha evidenziato una contrazione dell’attivita’ manifatturiera nell’area di New York, meglio invece l’aggiornamento sull’attivita’ dell’area di Philadelphia che ha effettuato un balzo a -15.6 punti dai -24.9 di aprile. Sostanzialemnte in linea con le attese infine i numeri sulle richieste di sussidio.

Sul societario, si fa notare il calo della societa’ media CBS (CBS;-4.02%). Il prezzo risente della notizia sulla imminente acquisizione di CNET Networks (CNET; + 43.52%). L’azienda retail JC Penney (JCP; +1.93%) ha riportato profitti migliori delle attese nell’ultimo trimestre ed offerto un outlook superiore al consensus per i prossimi mesi. Perde terreno invece Wal-Mart (WMT; -1.03%) che aveva riportato nei giorni scorsi un rialzo del 7% degli utili, ma emesso una ‘guidance’ che ha deluso gran parte degli operatori.

Tra le altre societa’ che diffonderanno i risultati fiscali in giornata si distingue il gigante informatico Hewlett-Packard (HPW;+1.21%), che proprio in avvio di settimana ha confermato l’acquisto di EDS per un valore di $13.9 miliardi. Le attese degli analisti sono per un utile per azione di 85 centesimi. L’annuncio avverra’ subito dopo la chiusura delle borse.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Nel comparto hi-tech, continua la saga su Yahoo! (YHOO;+0.81%): l’investitore miliardario Carl Icahn appare sempre piu’ determinato verso un cambiamento dei vertici del gruppo. Ichan ha inviato una lettera al Board sollecitando per una ripresa delle trattative di merger con Microsoft. In calo, dopo un promettente inizio, la conglomerata industriale General Eelectric (GE;-0.68%): il Wall Street Journal riporta che l’azienda potrebbe presto organizzare un’asta per la vendita del business delle apparecchiature elettriche che potrebbe fruttare ricavi compresi tra $5-$8 miliardi.

parla di questo articolo nel Forum di WSI