WALL ST. AVANZA ANCORA, +2.5% IN SETTIMANA

13 Novembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Chiusura positiva per la borsa di New York. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0.72% a 10270, l’S&P500 lo 0.57% a 1093, il Nasdaq e’ avanzato dello 0.88% a 2167. Buona la prova settimanale che viene archiviata con un progresso del 2.5% per l’indice industriale, +2.3% per il paniere allargato a +2.6% per il listino hi-tech. A permettere ai listini di proseguire sulla strada dei rialzi sono state le ultime trimestrali societarie che hanno oscurato i deludenti dati macroeconomici.

A sostenere l’andamento odierno sono stati in particolare i profitti migliori del previsto annunciati da Walt Disney e Abercrombie & Fitch, che hanno messo in secondo piano un inatteso calo della fiducia dei consumatori, scesa per il secondo mese consecutivo e in maniera piu’ marcata rispetto alle previsioni.

La societa’ leader nel campo dell’entertainment, ha registrato un balzo di quasi il 5%, risultando il miglior componente del Dow Jones, grazie ai solidi utili riportati dalla divisione televisiva. Abercrombie & Fitch, gruppo specializzato nell’abbigliamento per teenagers, ha guadagnato oltre il 10% grazie all’annuncio relativo ad un incremento dei profitti del 48% nell’ultimo trimstre. In territorio positivo anche l’azienda retail J.C. Penney, che ha migliorato l’outlook sui risultati futuri.

Non correre il rischio di perdere il rialzo di Wall Street. Guadagna con INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa meno di un caffe’, solo 0.77 euro al giorno, provalo ora!

I dati macro non hanno avuto un impatto particolare sulle contrattazioni. Nel mese di ottobre i prezzi import hanno registrato il settimo rialzo negli ultimi otto mesi, mentre a settembre la bilancia commerciale si e’ allargata al maggior tasso degli ultimi dieci anni, rispecchiando la crescita della domanda per le importazioni di petrolio e automobili, dopo che l’economia e’ uscita dalla recessione piu’ grave degli ultimi 70 anni.

Lawrence Creatura, portfolio manager di Federated Clover Capital Advisors, ha affermato che il rialzo odierno e’ stato possibile grazie al fatto che gli investitori sono riusciti a guardare oltre il calo della fiducia dei consumatori focalizzando l’attenzione sugli utili delle aziende retail, poiche’ percepiti come un indicatore piu’ affidabile per l’economia. “E’ chiaro che agli operatori interessi maggiormente cio’ che i consumatori fanno e non quello che dicono o pensano”.

Tra gli altri titoli, Goodyear e’ avanzato del 4.3% dopo che Goldman Sachs ne ha rivisto al rialzo il rating a “Buy” citando le prospettive di miglioramento degli utili grazie “ad un piu’ favorevole rapporto tra domanda ed offerta”. Juniper Networks ha guadagnato il 5.7% dopo essersi visto alzare il giudizio da “Market Perform” a “Outperform” dagli analisti di Oppenheimer. In rialzo anche il colosso di fast food McDonald’s grazie ai nuovi piani di espansione in Polonia.

Sugli altri mercati, sul valutario, in ripresa l’euro nei confronti del dollaro. In rosso il greggio. I futures con consegna dicembre hanno ceduto 59 centesimi a $76.35. Nella tarda serata di venerdi’ a New York il cambio tra le due valute e’ pari a 1.4912. In progresso l’oro: i futures con scadenza dicembre sono avanzati di $10.20 a quota $1116.80 l’oncia. In rialzo i Titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 3.4290% dal 3.4460% di giovedi’.