WALL ST APRE CAUTA ASPETTANDO LA GIUSTIZIA

11 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

All’apertura delle contrattazioni a New York svanisce il sogno di una rally come quello di venerdi’ scorso. Smentendo le indicazioni dei contratti futures, i principali indicatori delle borse americane sono deboli e contrastanti.

(verifica quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina)

Modesti rialzi sul tabellone elettronico del Nasdaq e una cessione frazionale delle Blue Chip, caratterizzano i primi minuti di scambi.

I mercati guardano, come l’America e il mondo intero, all’udienza della Corte suprema federale , attesa per questa mattina alle 11 (ora di New York), come all’inizio della fine. La fine di un tormento ininterrotto dal 7 novembre scorso, data delle elezioni presidenziali.

“Nonostante il pendolo delle sentenze abbia continuato a oscillare, alimentando ulteriormente il senso di incertezza, credo che la percezione comune sia per una conclusione imminente”, ha dichiarato James Glassman, economista di Chase Securities Inc.