Società

WALL ST: ALTRI FORTI RIBASSI, NASDAQ SOTTO 2.000

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Chiusura in territorio negativo per entrambi gli indici di Wall Street.

Il Dow Jones ha risentito dei ribassi di Microsoft (MSFT – Nasdaq) e AT&T (T – Nyse).

Il Nasdaq, che ha terminato la seduta sotto la soglia psicologica di quota 2.000 punti, non ha potuto contrastare le flessioni di QLogic Communications (QLGC – Nasdaq) e Brocade Communicatons Systems (BRCD – Nasdaq).

Il Nasdaq ha chiuso a 1.988,56 (-2,01%), il Dow Jones a 10.424,42 (-1,44%), l’ S&P 500 a 1.191,03 (-1,64%) e il Russell 2000 a 482,70 (-1,07%).

“Gli utili comunicati oggi non sono sembrati particolarmente positivi, ha commentato Terry Diamond, presidente di Talon Asset Management.

Tra le societa’ che hanno pubblicato la trimestrale, American Express (AXP – Nyse), Colgate-Palmolive (CL – Nyse) e Lexmark (LXK – Nyse).
VEDI:
UTILI: AMERICAN EXPRESS $0,13 PER AZIONE

UTILI: +9,6% PER COLGATE-PALMOLIVE

UTILI: LEXMARK $0,65 PER AZIONE, BATTUTE STIME

“Gli investitori non sono propensi ad acquistare in questi giorni”, ha commentato Angel Mata di Legg Mason Inc, aggiungendo che il mercato vorrebbe sentirsi dire dalle societa’ “ci stiamo riprendendo”.

Secondo Brian Belski, market strategist di US Bancorp Piper Jaffray, “le societa’ sono piu’ caute e gli analisti e gli investitori piu’ scettici e cinici”.

Per ora le aziende che hanno battuto le stime di mercato per il secondo trimestre sono state 151, sulle 247 che hanno gia’ diffuso i bilanci. La notizia pero’ non sembra aver portato alcun beneficio sui mercati visto che per molte si trattava di stime gia’ ridotte nel passato dopo ‘profit warning’ o altri annunci riguardanti le cattive condizioni del mercato.

Martedi’ 24 luglio mattina, Alan Greenspan, presidente della Federal Reserve, la banca centrale americana, presentera’ alla commissione bancaria del Senato la seconda parte della relazione semestrale sullo stato dell’economia USA.

Il rapporto non dovrebbe essere diverso da quello esposto alla Camera dei Deputati la settimana scorsa dallo stesso Greenspan, ma gli investitori sperano di ottenere ulteriori dettagli.

Sui listini in generale, hanno mostrato una tendenza al rialzo i settori sanitario, gas naturale.

In ribasso, invece, i settori farmaceutico, oro, chimico, computer, biotech, semiconduttori.

VEDI QUALI SONO I TITOLI CHIAVE CHE STANNO MUOVENDO LE BORSE:
WALL STREET: I TITOLI CHIAVE DI OGGI