WALL ST. ACCELERA SULLA SCIA DI FORD E IMMOBILIARE

24 Aprile 2009, di Redazione Wall Street Italia

Gli investitori hanno messo da parte alcuni dei timori circa lo stato di salute precario dell’economia globale dopo che Ford Motor ha riportato conti migliori del previsto nei primi tre mesi dell’anno, permettendo agli indici di ampliare i rialzi iniziali (controlla la performance in tempo reale). Se i rialzi dell’ordine di due punti percentuali dovessero venire confermati, il mercato riuscirebbe ad allungare a sette settimane la serie positiva.

Offrono sostegno anche i dati sulle vendite di nuove case, che in marzo hanno registrato un calo marginale, battendo le attese del mercato. La perdita accusata dalla seconda casa automibilistica del Paese e’ stata piu’ contenuta delle previsioni e il titolo accelera del 15% circa. Le buone notizie giungono mentre gli investitori attendono con ansia di conoscere i dettagli del metodo utilizzato per condurre gli “stress test” sui bilanci dei 19 principali istituti finanziari Usa.

Sempre oggi le banche conosceranno i risultati delle analisi. Il rilascio di tali informazioni potrebbe offrire segnali importanti per quali banche potrebbero essere piu’ in difficolta’ di altre, alimentando il nervosismo del mercato. Per conoscere i risultati ufficiali dei test bisognera’ aspettare il 4 maggio.

Non ne puoi piu’ della Borsa? Sbagliato, perche’ qualcuno guadagna sempre. Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

Sul fronte societario, continuera’ a venire monitorata con attenzione la situazione di Chrysler, per cui la possibilita’ di una bancarottasembra farsi sempre piu’ probabile e vicina (si parla della prossima settimana). Alcuni Senatori Usa intanto hanno lanciato un appello perche’ la bancarotta sia “disciplinata”, augurandosi che la societa’ in crisi non finisca in liquidazione.

Tra i migliori figura anche Microsoft (+3%), i cui conti trimestrali, sebbene non esaltanti, hanno battuto le previsioni. Bene anche Amazon (+4%) e American Express (+13%), dopo l’annuncio, avvenuto ieri a mercati chiusi, di conti soddisfacenti. Gira in positivo 3M, i cui risultati deludenti, accompagnati dalla revisione al ribasso delle stime sull’Eps 2009, avevano messo sotto pressione il titolo della conglomerata industriale nella prima parte di seduta.