WALL ST. ACCELERA PER LA TERZA SEDUTA DI FILA

8 Settembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Nelle Borse di tutto il mondo si respira un clima di ottimismo, che consente allo Standard & Poor’s 500 di scambiare in rialzo per la terza seduta consecutiva. Il balzo dei metalli ha alimentato l’outlook dei profitti delle aziende operanti nel settore dei materiali di base, mentre l’oro ha oltrepassato la soglia dei $1000, favorito certamente dal tonfo del dollaro.

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

Tra i singoli titoli spiccano i rialzi del colosso minerario Alcoa e della societa’ petrolifera Chevron, dopo che l’oro ha raggiunto i massimi di 18 mesi, il rame ha registrato un rialzo sino al 3.4% e il petrolio fino al 4,7%. JP Morgan Chase ha consigliato di comprare le azioni del settore, sottolineando che le prospettive di crescita sono troppo basse.

“L’economia sta crescendo ancora in tutto il mondo ed e’ un’ottima notizia per le azioni”, dice Howard Ward, chief investment officer dell’azionario per Gamco Investors. “Pensano ad una ripresa economica globale sincronizzata. L’attivita’ industriale nella maggior parte dei Paesi industrializzati e di quelli in via di sviluppo sta crescendo”.

A dare carburante ai listini sono anche le parole del numero uno del Fondo Monetario Internazionale Dominique Strauss-Kahn, che ha espresso un certo ottimismo sulla fine della crisi, prevedendo che il peggio e’ quasi certamente alle spalle.

I metalli accelerano dopo che gli analisti di Goldman Sachs hanno rivisto al rialzo le previsioni citando il crescente numero di “segnali evidenti di una ripresa piu’ robusta di quella anticipata nell’attivita’ globale del settore”.

A livello settoriale le migliori performance sono segnate dai comparti: Natural Gas-UNG +6.9%, Crude Oil-USO +5.3%, Gasoline-UGA +5.0%, Solar-TAN +4.9% e Heating Oil-UHN +4.7%. Tra i piu’ forti ribassi: U.S. Dollar-UUP -1.4%, U.S. Healthcare Providers-IHF -1.4%, Retail-XRT -1.0% e Banks-KBE -0.7%.

Alle 18.30 circa il volume di scambio e’ di 548 milioni di pezzi al NYSE e 969 milioni al Nasdaq. I titoli in rialzo contro quelli in ribasso sono 2052 a 846 al Nyse e 1487 a 1058 al Nasdaq. I nuovi massimi contro i nuovi minimi delle ultime 52 settimane sono: 146 a 1 al NYSE e 65 a 3 al Nasdaq.