W.R. HAMBRECHT RIDUCE ATTIVITA’ DI MARKET MAKER

20 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

W.R. Hambrecht ha annunciato una riduzione del 20% del personale.

I tagli colpiscono solo 40-45 dipendenti, ma quasi interamente la divisione di market maker della banca d’investimento, che ha anche deciso di ridurre il numero dei titoli trattati da 200 a circa 80.

I market maker sono responsabili per la creazione del mercato con il mantenimento della liquidita’ circolante.

W.R. Hambrecht si e’ vista costretta a ridurre i costi attraverso il taglio di personale a causa dell’adozione sui mercati americani della decimalizzazione – in cui i prezzi azionari sono espressi in dollari e centesimi e si possono muovere in incrementi di un centesimo.

L’eliminazione del sistema frazionario e’ stato accolto con favore dai piccoli investitori, ma ha causato anche la riduzione del differenziale sulle contrattazioni, rendendo l’attivita’ di market maker meno redditizia.

Mercoledi’, Knight Trading Group, il principale market maker in titoli Nasdaq, ha annunciato un calo del 94% del fatturato netto del secondo trimestre, dovuto in parte all’introduzione degli incrementi decimali.