VOLKSWAGEN VINCE LA SCOMMESSA CINESE

6 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Berlino, 6 apr – Nel primo trimestre dell’anno la Volkswagen e la controllata Audi hanno incrementato del 23% il loro volume d’affari in Cina, tagliando il traguardo delle 200 mila vetture vendute. I dati – che comprendono anche il mercato di Hong Kong – delineano un trend che, hanno detto oggi i responsabili del gruppo a Pechino, è destinato a confermarsi nei prossimi mesi. Ci sono grandi attese per il debutto, nella seconda metà dell’anno, della Cross Polo, che verrà presentata tra un paio di settimane al Salone di Shanghai. In rampa di lancio anche la Passat (che in Cina si chiama Magotan) e Octavia, la prima Skoda in versione cinese. Il modello più economico attualmente in circolazione è la Jetta, che viene venduta a circa 8 mila euro. Ma la casa tedesca sta progettando nuovi modelli low cost, “in ogni caso non a un prezzo più basso di 6.500 euro”, come ha voluto precisare la casa madre. Nel 2005 Volkswagen chiuse il bilancio delle attività cinesi in perdita. L’anno scorso ci fu un utile operativo di 108 milioni. Quest’anno andrà molto meglio.