VIX: Indice della paura ai minimi da 2007. Buon segnale o allarme rosso?

14 Agosto 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – L’analisi di un guru di Wall Street, che esamina la performance del Vix index e la rapporta ad alcune interessanti serie storiche. In questo modo, riesce a formulare l’outlook dei mercati, rispondendo alla domanda cruciale: il recente calo dell’indice della paura, così come è noto, è un segnale positivo o negativo per l’azionario?

L’indice è crollato nella sessione di ieri -7,1% a 13,70 punti, al valore più basso dal giugno del 2007, ovvero degli ultimi cinque anni. Ai lettori: da oggi sulla home page di Wall Street Italia in alto a sinistra nella tabella degli indici azionari troverete il valore aggiornato del The CBOE Volatility Index® VIX®, che acquistiamo per voi direttamente dal CBOE, Chicago Board of Exchange. E’ delayed 20 minuti.

>>>>>QUESTO ARTICOLO E’ RISERVATO A MONEY MANAGER E GESTORI DI FONDI. PER LA LETTURA E’ RICHIESTO L’ABBONAMENTO A INSIDER. Ci si puo’ abbonare in pochi secondi. Per 1 mese, costa solo 0.78 euro al giorno.

Gli utenti abbonati possono continuare a leggere l’articolo cliccando >>>[QUI]