VIVENDI: MESSIER PASSA AL CONTRATTACCO

4 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Messier, l’ex numero uno di Vivendi, passa al contrattacco e in un’intervista rilasciata alla rivista Le Point accusa Charles Bronfman, zio di Edgar Bronfman, membro del consiglio di amministratore del colosso francese, e Claude Bebear, presidente del collegio sindacale del gruppo assicurativo Axa, di aver cospirato alle sue spalle.

Messier sotiene che Charles e, più in generale, tutta la famiglia Bronfman, non gli abbiano mai perdonato la fusione tra Canal+ e Seagram, l’azienda di casa attiva nel settore delle bevande alcoliche e dei media.

Con l’operazione fu creata Vivendi Universal e alla famiglia Bronfman fu data una partecipazione dell’8% nella nuova società.

Da allora, però, il titolo ha perso circa il 75% del proprio valore.

Riferendosi a Charles Bronfman, Messier dice: “Il suo sogno era quello di rimpiazzarmi con un americano e di riguadagnare il controllo dell’azienda”.