VIVENDI ESCE DAL BUSINESS DEI VIDEOGAMES

7 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

Secondo quanto riportato dall Wall Street Journal, Vivendi Universal (V – Nyse), colosso media e delle telecomunicazioni, starebbe pianificando la vendita della propria divisione americana attiva nella produzione di software per videogiochi.

Dall’operazione il gruppo transalpino ricaverebbe circa €2 miliardi, che potrebbe utilizzare per ridurre il forte indebitamento.

L’amministratore delegato Jean-Rene Fourtou non ha ancora avvallato la vendita, ma ha definito l’unità software non strategica per il gruppo.

Al contrario Fourtou si sarebbe opposto alla vendita della quota (44%), che Vivendi detiene nella società di telecomunicazioni francese Cegetel.

Secondo gli analisti l’uscita da Cegetel potrebbe fruttare a Vivendi circa €5 miliardi.

Resta improbabile che la società riesca a collocare sul mercato Canal Plus in tempi brevi.

L’Ipo, che porterebbe nelle casse del gruppo una notevole liquidità, non dovrebbe essere presentata almeno fino alla prossima primavera.

A Parigi il titolo è in forte rialzo: al momento segna un +6,60%.