Vita eterna: dalla Silicon Valley $1 milione di dollari a chi ne scoprirà il segreto

11 Settembre 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – La Silicon Valley assegnerà un premio di un milione di dollari a chi scoprirà il segreto della vita eterna.

Il Palo Alto Longevity Prize, istituito da un gruppo di ricercatori, medici e investitori, spetterà di diritto a chi riuscirà a invertire il processo di invecchiamento negli animali.

In 10 team di scienziati, inclusi gruppi della Stanford University del Texas Heart Institute e della Washington University, hanno già annunciato la loro partecipazione al concorso.

“Spendiamo oltre due mila miliardi di dollari l’anno in health care per aiutare la gente a vivere più a lungo, ma alla fine tutti morirermo un giorno”, ha dichiarato il dottor Joon Yun, uno dei principali investitori all’origine del concorso.

“Il piano migliore è quello di far si che non sia più bisogno dell’assistenza sanitaria”. Meglio dunque investire tempo e denaro direttamente nella ricerca del Sacro Graal della vita eterna.

Per ovvie ragioni, da secoli l’uomo è ossessionato dall’idea di combattere l’invecchiamento. Negli ultimi anni la Silicon Valley è diventato uno dei luoghi dove le menti più intelligenti del pianeta si sono dedicate alla materia.

Google, ad esempio, ha creato Calico, un laboratorio di ricerche biotech dove vengono studiate terapie volte ad aumentare la longevità dell’essere umano.

Tra i ricercatori dell’istituto figura Ray Kurzweil, che ha proposto di ‘scaricare’ i dati del cervello umano in una macchina che riesca a vincere la morte con l’inganno.

Il mese scroso allo Hyatt hotel della Silicon Valley si è tenuto un convegno sulle biotecnologie atte al ringiovanimento delle cellule umane, durante la uale gli scienziati hanno discusso delle medicine in grado di rigenerare l’impianto cellulare, fornendo soluzioni contro la malattia e l’invecchiamento.