VIRUS CONTAGIA COMPUTER, NON SONO I TERRORISTI

18 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

In America un nuovo terribile virus sta contagiando migliaia di computer.

Il ministro della Giustizia Usa Ashcroft, ad una precisa domanda dei giornalisti durante una conferenza stampa, ha escluso che il virus sia da mettere in relazione agli attacchi dei terroristi contro New York e Washington di una settimana fa. L’ FBI ha intanto avviato un’indagine a tappeto.

Il “verme”, molto simile a quel “Code Red” che qualche mese fa infetto’ cemtinaia di migliaia di computer in tutto il mondo, si chiama in codice “W32.Nimda”.

A mezzogiorno (ora di New York) aveva gia’ contagiato decine di migliaia di computer, ha confermato Vincent Gullotto, responsabile dell’unita’ anti-virus di McAfee.com, una societa’ specializzata in software di sicurezza.

Anche se l’attacco del nuovo “bug” non avesse successo con tutti i PC, dicono gli esperti, puo’ rallentare l’accesso a internet per molti utenti e puo’ avere l’effetto di far saltare migliaia di web sites o i network delle aziende.

Per parte sua l’ FBI non ha indicato se il virus sia da mettere in relazione agli attacchi dei terroristi contro New York e Washington della scorsa settimana.

Il ministro della Giustizia Usa Ashcroft, pero’, in una conferenza stampa, ha negato che “W32.Nimda” sia stato concepito dagli stessi terroristi che lunedi’ scorso hanno compiuto il terribile massacro delle due Torri Gemelle.