VICENZA CITTA’ DEI BREVETTI

16 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Venezia, 16 apr – E’ a Vicenza che si concentra il maggior numero di depositi di brevetti e marchi europei ed internazionali di tutto il Veneto. Molte le aziende vicentine che puntano sulla ricerca e sull’innovazione tecnologica come valore aggiunto per la valorizzazione delle proprie produzioni. Una propensione, quella delle aziende venete “a brevettare”, confermata anche dagli ultimi dati ufficiali disponibili (2004): il Veneto ha depositato 476 brevetti sui 3911 presentati in tutta Italia. Su questi ben 160 sono i brevetti depositati dalle aziende vicentine, e dunque Vicenza risulta essere la prima provincia del Veneto in materia di depositi brevettuali, seguita da Treviso (113) e da Padova (85). Notevole anche l’incremento nel tempo dei depositi vicentini che nel 1999 erano stati 108, con una crescita in percentuale del + 50%. Questo particolare dinamismo si spiega anche col fatto è da tempo attivo a Vicenza, grazie al sostegno dell’ente camerale e dell’Associazione Industriali, lo Sportello Tecnologico presso la Fondazione Giacomo Rumor-Centro Produttività Veneto (Cpv), che offre consulenza e informazione a chi vuole depositare una domanda di brevetto e registrare un marchio d’impresa. Lo sportello, riconosciuto ufficialmente come centro Pat Lib da parte dell’Ufficio Europeo dei Brevetti, eroga i dati tecnici, i limiti di validità e lo stato giuridico dei brevetti, grazie ai servizi di fornitura di documentazione brevettale.