Vecchio Continente parte con il segno più

21 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Partono con la giusta intonazione le principali borse del Vecchio Continente che continuano sulla strada degli acquisti dopo l’exploit di ieri. A sostenere l’humor dgli investori continentali anche la chiusura al rialzo di ieri della borsa di Wall Street che è stata gavanizzata da da una serie di trimestrali nel complesso migliori delle attese. Sul mercato valutario, apre la giornata ingessato l’euro nei confronti del biglietto verde. Il cambio tra la moneta unica ed il dollaro si attesta a 1,3428 dopo la chiusura a di ieri a 1,3486. La moneta di Eurolandia riacquista, invece, vigore sullo Yen che si mostra debole anche ei confronti della divisa statunitense. Dal fronte macroeconomico, l’agenda di oggi è scarna con il solo dato sul mercato del lavoro di aprile nel Regno Unito. Negli stati Uniti, questo pomeriggio, saranno rese note le scorte settimanali di greggio. Intanto, oggi c’è attesa per la delegazione UE-Fmi che dovrebbe dare il via alle consultazioni per predisporre un piano di salvataggio per la Grecia. Sulle prime rilevazioni Bruxelles mostra un vantaggio dello 0,08% a 2683,34 punti, Parigi un rialzo dello 0,22% a 4035,31 punti ed Amsterdam un incremento dello 0,44% a 356,43 punti. Segno più anche per Francoforte +0,24% a 6279,96 punti, Londra +0,16% a 5794,07 punti e Madrid +0,04% a quota 11310.