Vecchio Continente: avvio con un pizzico di fiducia

30 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Risveglio in lieve rialzo per le principali borse del Vecchio Continente che sembrano aver ritrovato un pizzico di fiducia dopo la giornata di ieri che le ha visto chiudere in pesante calo. Ancora il settore bancario rimane sotto i riflettori dopo che ieri la Banca centrale Europea ha annunciato la scadenza del finanziamento alle banche europee da 442 miliardi di euro in programma domani.ù Sul mercato valutario, si sveglia tonica la moneta di Eurolandia che euro tenta il recupero contro le principali divise. Il cross eur/usd ha riguadagnato quota 1,22 portandosi a 1,2226. La moneta unica europa risale la china anche contro yen, franco svizzero e sterlina. Dal fronte macroeconomico cresce il debito pubblico francese nel 1° trimestre dell’anno di 46,5 miliardi di euro rispetto al periodo precedente a 1535,5 mld di euro. Il rapporto debito/Pil si porta così all’80,3%, registrando un aumento dal 78,1% del 4° trimestre del 2009. Più tardi si conosceranno i prezzi alla produzione in Italia, il tasso di disoccupazione della Germania e l’inflazione preliminare di giugno della zona Euro. Dagli USA, questo pomeriggio verrà resa nota la stima Adp nuovi posti lavoro settore privato giugno dato che precede il tasso di disoccupazione che verrà diffuso venerdì prossimo e poi sarà la volta dell’indice Pmi Chicago di giugno. Sulle prime rilevazioni Bruxelles lima dello -0,02% a 2382,12 punti, Parigi un rialzo dello 0,09% a 3436 punti anche Amste è sulla parità con un -0,09% a 318,74 punti. Segno più per Francoforte +0,21% a 5964,71 punti, Londra +0,16% a 4925,62 punti e Madrid +0,13% a quota 9172,3.