VALUTAZIONI: OBBLIGAZIONI E AZIONI A CONFRONTO

29 Ottobre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Gli investitori in titoli azionari hanno una visione diametralmente opposta a quella degli investitori obbligazionari quando si tratta di alcune societa’.

Chi acquista obbligazioni o debito bancario di Global Crossing(GX – Nyse) o XO Communications(XOXO – Nasdaq), ad esempio, sta valutando l’investimento come se le societa’ fossero in guai seri o sull’orlo della bancarotta, mentre chi acquista i loro titoli azionari sta puntando sulla crescita delle societa’.

Come risultato: alcune azioni sono raddoppiate di valore mentre i loro bond rimangono depressi.

Secondo Henry Miller, a capo della divisione ristrutturazione di Dresdner Kleinwort Wasserstein, gli investitori continuano ad acquistare azioni di societa’ che presentano enorme debito perche’ si lasciano trarre in inganno dal loro prezzo scontato.

Molti non pensano che, nell’evento di una bancarotta, l’azionista e’ in coda all’elenco dei creditori della societa’ – viene cioe’ pagato solo se prima vengono estinti tutti i debiti con fornitori, banche, dipendenti e detentori di obbligazioni.

Se il debito bancario e obbligazionario di una societa’ eccede quindi il valore del patrimonio di una societa’, il titolo azionario in teoria non ha valore.

Ecco perche’ molti professionisti preferiscono acquistare obbligazioni e debito bancario di societa’ in difficolta’ invece delle loro azioni.

Nel caso di Global Crossing, che ha circa $2 miliardi di debito bancario, il mercato valuta i crediti delle banche a circa $1 miliardo.

I detentori di obbligazioni pensano invece che la societa’ sara’ in grado di ripagare l’intero ammontare del debito bancario e circa $800 milioni dei $4,5 miliardi di obbligazioni, valutando quindi la societa’ $2,8 miliardi.

Gli azionisti, poi, pagando $1,24 ad azione portano la capitalizzazione di mercato a $1,1 miliardo, ma aggiungendo il debito totale, valutano la societa’ a $7,6 miliardi.

Molti investitori non analizzano i fondamentali prima di acquistare azioni, secondo David Resnick, a capo della divisione di ristrutturazione di Rothschild, ma alcuni semplicemente scommettono sulla volatilita’ dei titoli di societa’ in difficolta’.

Secondo Rob Gensler, gestore del fondo Media and Telecommunciations di T.Rowe Price, e’ un gioco pericoloso, ma si posssono registrare enormi guadagni.