VALUTARIO: EURO SOTTO $1.3 ENTRO FINE ANNO

13 Gennaio 2010, di Redazione Wall Street Italia

La divisa americana è destinata ad apprezzarsi ulteriormente, grazie a una ripresa “sostenuta” della prima economia globale, tanto che secondo Merrill Lynch entro la fine dell’anno l’euro calerà sotto 1,3 dollari. “La più grande sorpresa di quest’anno dovrebbe arrivare dal recupero del dollaro”, ha affermato nel corso di una conferenza stampa Bill O’Neill, responsabile della strategia sugli investimenti per la divisione europea di Merrill Lynch Wealth Management.

Negli scambi pomeridiani l’euro si attesta a 1,4505 dollari, in linea con i livelli di ieri ma a livelli superiori rispetto ai valori di fine dicembre inizio gennaio.

Secondo le previsioni della banca sull’insieme del 2010 il Pil degli Stati Uniti dovrebbe registrare un recupero del 3 per cento. Inoltre O’Neill ritiene che anche le divise delle maggiori economie emergenti – Brasile, Russia, India e Cina, i paesi ‘Bric’ – dovranno recuperare terreno, perché al momento le valute delle 10 maggiori economie avanzate sono “fortemente sopravvalutate”. In questo modo il dollaro dovrebbe calare a 6,5 yuan a fine 2010, contro 6,70 yuan di fine 2009.