UTILI: REYNOLDS BATTE STIME E LANCIA ‘WARNING’

19 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

RJ Reynolds (RJR– Nyse), la seconda societa’ americana del settore tabacco, ha registrato un utile netto nel secondo trimestre di $127 milioni, o $1,26 per azione diluita (*), in crescita dell’8,5% rispetto ai $117 milioni, o $1,15 per azione diluita, di un anno fa.

La societa’ ha superato le aspettative degli analisti consultati da First Call/Thomson Financial di un centesimo.

Le vendite sono salite del 10%, da $2,06 miliardi a $2,27 miliardi, grazie soprattutto alle sigarette a marchio Camel e Winston, che hanno guadagnato quote di mercato.

Per il prossimo trimestre la societa’ prevede un utile netto tra i $123 e i $128 milioni, o $1,25-$1,30 per azione diluita.

Per l’intero esercizio RJR si attende un utile netto di $440-450 milioni, o $4,45-4,55 per azione diluita, inferiori alle precedenti stime della societa’ che erano di $440-460 milioni, o $4,50-4,70 per azione diluita.

Le stime degli analisti consultati da First Call/Thomson Financial erano di un utile per l’intero esercizio di $4,62 per azione diluita.

(*): il calcolo per azione diluita comprende oltre alle azioni regolarmente in circolazione, anche tutti quei titoli che potrebbero essere convertiti in azioni, come opzioni, obbligazioni convertibili, warrant ecc…