UTILI: PERDITA RECORD DI $2,3 MLD PER MOTOROLA

17 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Motorola (MOT – Nyse) ha annunciato per il secondo trimestre 2002 una perdita netta di $2,3 miliardi, o $1,02 per azione, un risultato peggiore del calo $759 milioni, o 35 centesimi per azione dello stesso periodo dello scorso anno.
Si tratta del suo sesto trimestre consecutivo di non profittabilita’.

Esclusi gli oneri straordinari di ristrutturazione, (compresi anche i 7.000 licenziamenti annunciati a giugno) l’utile è stato pro forma di $48 milioni, o 2 centesimi per azione. Lo scorso trimestre il colosso aveva registrato una perdita di 11 centesimi per azione.

Il risultato pro forma si e’ rivelato migliore delle stime degli analisti di Wall Street, pari a un calo di 4 centesimi per azione (Consensus Zacks e Thomson Financial/First Call).

Il fatturato e’ sceso del 10% a $6,74 miliardi dai $7,29 miliardi di un anno fa.

Motorola ha annunciato che le vendite sono calate del 5% a $2,6 miliardi del suo business primario, i cellulari e il ribasso e’ stato attribuito alla presenza di nuovi cellulari che di recente sono entrati nel mercato.

Il gruppo ha dichiarato che le quote di mercato nel settore dei cellulari sono salite a circa il 18%, in crescita dal precedente trimestre.

Gli ordini, a $2,5 miliardi, si sono rivelati in calo dell’11% dal 2 trimestre 2001.

Le vendite di semiconduttori sono state di
$1,2 miliardi, in ribasso del 3% rispetto a un anno fa, ma gli ordini sono saliti del 25% a $1,3 miliardi, riflettendo il miglioramento dell’industria.

La divisione wireless networking ha visto il fatturato salire del 25% a $1,2 miliardi mentre gli ordini sono scesi del 47%, riflettendo i tagli delle spese delle aziende.

Todd Bernier, analista di Morningstar analyst ha dichiarato che e’ troppo presto per dichiarare un cambio di rotta in senso positivo per il gruppo, ma ha detto che il gruppo sta facendo progressi e ha intrapreso la strada giusta per raggiungere i suoi obiettivi.

“Non e’ stato un grande trimestre – ha dichirato Bernier – $6,7 miliardi di fatturato e’ ancora un numero piu’ basso di quanto registrato un anno fa. Tuttavia, in un brutto mercato come questo,, i risultati ottenuti sono buoni”.

Guardando al futuro, la societa’ stima per il terzo trimestre utili pro forma di 5 centesimi per azione, con vendite di $6,7 miliardi. Le stime di Thomson Financial/First Call erano per utili di 4 centesimi per azione e vendite di $6,42 miliardi. Nel quarto trimestre MOT prevede invece di registrare utili di 14 centesimi per azione e vendite di $7,5 miliardi. Per quanto riguarda l’intero esercizio 2002, la societa’ prevede un fatturato di $29 miliardi, superiore ai $27,1 miliardi previsti dal mercato.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA