UTILI: PER IP PERDITA DI 65 CENTESIMI PER AZIONE

17 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

International Paper (IP – Nyse), la societa’ leader al mondo nel settore cartario, ha annunciato per il secondo trimestre una perdita netta di $313 milioni, pari a 65 centesimi ad azione, contro gli utili netti di 64 centesimi ad azione dell’anno scorso.

La societa’ ha registrato perdite superiori a quelle del primo trimestre – $44 milioni, pari a 9 centesimi ad azione – a causa di costi di chiusura d’impianti e di licenziamenti.

L’indebolimento della richiesta di carta e il calo dei prezzi ha infatti costretto International Paper ha ridurre la capacita’ produttiva e ad annunciare la riduzione del 10% della forza lavoro, pari a 3.000 licenziamenti.

Escludendo le perdite per la ristrutturazione, la societa’ avrebbe registrato utili di $64 milioni o 13 centesimi ad azione, superiori alle aspettative degli analisti che si attendevano un utile di 5 centesimi per azione (consensus First Call/Thomson Financial).

Il fatturato e’ stato di $6,7 miliardi, in calo rispetto ai $6,8 miliardi avuti nel secondo trimestre del 2000.

Verificate le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale nella sezione BOOK USA

che trovate sul menu in cima alla pagina.