UTILI: PER FIDEURAM CALO NEL PRIMO TRIMESTRE

10 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Banca Fideuram ha chiuso il primo trimestre del 2002 con un utile netto consolidato a €51,9 milioni, in calo dell’11% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

L’istituto ha confermato le stime di un 2002 in linea con quello 2001, a meno di un inaspettato deterioramento dell’andamento dei mercati finanziari.

Se si esclude Fideuram Wargny, l’utile netto della banca che fa capo a San Paolo Imi è a €56,3 milioni contro i €59,5 milioni del primo trimestre 2001.

La raccolta netta è di €1 miliardo, uguale a quello dello stesso periodo del 2001 e, come ha fatto sapere il vertice della banca, “superiore agli obiettivi”.

A Piazza Affari il titolo è in forte calo.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours, clicca in MERCATI nella sezione PIAZZA AFFARI.