UTILI: PER AOL PERDITA DI 17 CENTESIMI PER AZIONE

18 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il colosso media e Internet AOL Time Warner (AOL – Nyse) ha riportato per il secondo trimestre dell’anno una perdita netta di $734 milioni, pari a 17 centesimi per azione, contro la perdita di $924 milioni, o 22 centesimi per azione registrata nello stesso periodo del 2000.

Esclusi gli oneri straordinari, la societa’ ha registrato un utile per azione di $1,5 miliardi, pari a 32 centesimi. Quest’ultimo dato e’ al di sopra dei 28 centesimi attesi dagli analisti di Wall Street (consensus First Call/Thomson Financial).

Il fatturato e’ stato di $9,2 miliardi, in crescita del 3,3% rispetto agli $8,9 avuti nel secondo trimestre dello scorso anno. Le vendite si attestano quindi al di sotto dei $9,7 miliardi attesi dal mercato (consensus First Call/Thomson Financial).

I risultati potrebbero mettere sotto pressione il colosso americano, creato nel gennaio scorso dalla fusione tra America Online e Time Warner, a raggiungere le stime di bilancio per tutto il 2001, ossia vendite per $40 miliardi e un flusso di cassa di $11 miliardi.

Verificate le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale nella sezione BOOK USA

che trovate sul menu in cima alla pagina.