UTILI: P&G NON DELUDE GLI ANALISTI

15 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Procter & Gamble (PG – Nyse) chiuderà il quarto trimestre fiscale e l’intero esercizio 2002 con risultati in linea con le aspettative del mercato, nonostante oneri straordinari maggiori del previsto.

In un recente incontro con gli analisti di Wall Street, A. G. Lafley, amministratore delegato della multinazionale americana, ha aggiunto di essere convinto che la societa’ si stia muovendo nella giusta direzione per competere e crescere in futuro: “Il primo obiettivo e’ quello di continuare a crescere nel mercato e lo stiamo facendo”, “Noi concluderemo l’anno con tre trimestri consecutivi con utili per azione in crescita.”

P&G ha aggiunto che il suo piano di ristrutturazione, denominato “Organization 2005” e’ sulla giusta strada sia dal punto di vista dei costi, che da quello dei risparmi, anche se la sua attuazione finora ha richiesto oneri straordinari di $900 milioni, al di sopra dei $400-$800 milioni preventivati.