UTILI: ORACLE TAGLIA STIME, NUBI ALL’ORIZZONTE

18 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Le azioni di Oracle (ORCL – Nasdaq) sono in calo nel preborsa del 3,36%, scambiate a $10,64
dopo che il gigante del software ha dichiarato
di non aspettarsi una crescita negli utili del suo
secondo trimestre fiscale rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

La societa’, inoltre, prevede un calo del 15%
nella vendita dei software.

Oracle ha citato il continuo declino degli acquisti dei consumatori nel settore information technology durante il rallentamento economico.

“Non crediamo che le cose stiano milgiorando – ha dichiarato il CEO
Larry Ellison – prevediamo anzi che la situazione peggiorera’ “.