UTILI: NOKIA BATTE ATTESE, PREVEDE CRESCITA

19 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il colosso telefonico finlandese Nokia ha riportato giovedì un utile netto di €830 milioni per il secondo trimestre del 2001, in calo del 16% rispetto ai €984 milioni dello stesso periodo del 2000.

L’utile lordo prima delle tasse ha raggiunto i €1,17 miliardi, battendo le aspettative del mercato. Gli analisti si aspettavano un utile lordo di €886 milioni.

Il fatturato è cresciuto salendo a €7,35 miliardi contro i €6,98 miliardi riportati nel secondo trimestre del 2000.

Nokia ha detto che nel terzo trimestre il fatturato crescerà al massimo del 5% ma che il quarto trimestre presenterà un miglioramento rispetto al terzo e che il mercato in generale migliorerà nel 2002. L’anno prossimo, infatti, Nokia pensa che la crescita del fatturato tornerà sui livelli di 25%-35% l’anno.

Nel secondo trimestre l’utile per azione è di €0,17, centrando la parte alta della forbice delle previsioni di Nokia stessa che andavano da €0,15 a €0,17.

La società prevede un utile per azione nel terzo trimestre tra €0,14 e €0,16 e un miglioramento nel quarto trimestre.

Nokia ha detto di detenere il 35% del mercato mondiale nel 2001 e ha aggiunto che non pensa che il mercato telefonico crescerà quest’anno rispetto al 2000.

A Helsinki il titolo guadagna il 6,7%.