UTILI: MORPHOSYS, BIOTECH TEDESCA, RIDUCE PERDITE

19 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

L`impresa biotech tedesca MorphoSys ha presentato ieri mattina i risultati di bilancio del 2000 e il suo titolo è stato inserito nel Nemax 50, l`indice delle blue chip del Neuer Markt.

MorphoSys ha riportato un fatturato nel 2000 di €13,1 milioni, in crescita del 139% rispetto ai €5,5 milioni riportati nel 1999. La società ha anche diminuito le perdite che sono calate a del 40% a €2,3 milioni.

Come preannunciato,(Vedi Neuer Markt: I titoli caldi di questa settimana, il titolo è uno dei protagonisti di oggi del Neuer Markt. A Francoforte il titolo sta cedendo il 6,3% a €76,40.

MorphoSys fu la principale protagonista del clamoroso rally al rialzo che iniziò al Neuer Markt nel novembre 1999: il titolo passò nel giro di neanche dieci settimane da una quotazione intorno ai €20 a circa €400. Nonostante il forte ridimensionamento subito negli ultimi mesi dello scorso anno MorphoSys è stato nel 2000 il titolo che ha fatto registrare sul listino tecnologico tedesco la migliore performance positiva in assoluto: +371%.

MorphoSys è specializzata nella generazione di anticorpi terapeutici. Queste molecole sono di importanza fondamentale per lo sviluppo dei farmaci biotecnologici. La farmacia moderna cerca infatti soprattutto di intervenire alla base sui fattori che causano i diversi mali. Gli anticorpi terapeutici vengono usati come proiettili per colpire le cellule “malate” (che nel gergo del biotech vengono chiamate molecole-bersaglio o targets) ed hanno il grande vantaggio rispetto ai composti chimici di non distruggere le cellule sane.

Le tecnologie sviluppate da MorphoSys per ottimizzare la sintesi e la generazione di anticorpi terapeutici vengono considerate tra le migliori al mondo.

Fiore nell`occhiello dell`impresa è la biblioteca HuCAL (“Human Combinatorial Antibody Library”) che permette di sviluppare molto velocemente e precisamente degli anticorpi umani sintetici specifici ai bersagli molecolari individuati. Tra gli altri prodotti di MorphoSys sono da segnalare un efficiente metodo di screening per la ricerca nelle biblioteche di molecole ed una tecnologia che permette la messa a punto di biblioteche di proteine.

Il business dell`impresa biotecnologica tedesca consiste nel concedere l`accesso alle sue tecnologie a quelle imprese che hanno individuato delle molecole-bersaglio e che cercano gli affini anticorpi-pallottole per poter sviluppare un farmaco.

La crescita del fatturato nel 2000 è stata dovuta a otto nuove collaborazioni. Il contratto più importante nella storia di MorphoSys è stato stretto ad inizio febbraio con Centocor, impresa biotech del gruppo Johnson & Johnson. Per avere l`acceso alla HuCAL Centocor ha versato a MorphoSys €3 milioni e si è impegnata a pagare le spese per la ricerca e la produzione degli anticorpi: €19 milioni per i prossimi cinque anni. Nel caso che le molecole possano essere messe sul mercato MorphoSys potrà ricevere in seguito delle royalties sui ricavi dalle vendite.

MorphoSys ha stretto inoltre negli ultimi mesi accordi simili anche con Immunogen, Biogen, Bayer e Roche. L`obiettivo della collaborazione con quest`ultima sarà quello di sviluppare anticorpi umani che si possano legare ad un bersaglio molecolare associato all`Alzheimer identificato dai ricercatori di Roche.

Il boom degli anticorpi nell`industria farmaceutica è appena iniziato eppure queste molecole rappresentano già oggi circa il 20% di tutti i farmaci biotecnologici impegnati in test clinici.

Il potenziale sul mercato dei farmaci che si basano sugli anticorpi terapeutici è immenso e dovrebbe raggiungere nel 2010 un giro d`affari di $50 miliardi.

MorphoSys ha il vantaggio di fornire in questo settore gli strumenti necessari senza più dover investire ingenti somme nella ricerca e senza dipendere dallo sviluppo di un singolo farmaco.

I contratti stipulati negli ultimi mesi con importanti imprese dell`industria farmaceutica confermano anche l`assoluta qualità dei prodotti dell`impresa tedesca che tecnologicamente non ha di sicuro nulla da invidiare alle maggiori concorrenti: Medarex, Abgenix e Cambridge Antibody.

La valutazione di MorphoSys è però ancora molto ambiziosa: anche se il titolo ha perso circa il 75% dai suoi picchi massimi MorphoSys presenta al momento una capitalizzazione di Borsa pari a €270 milioni, molto per un`impresa che nel 2000 ha fatturato solo €13,1 milioni e ne ha persi €2,3.

Il titolo è adatto per tutti coloro che credono nel futuro della biotecnologia e sono consapevoli dei grandi rischi che comporta un tale investimento.