UTILI: MICROSOFT 1 CENTESIMO PER AZIONE

19 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Microsoft (MSFT – Nasdaq), la piu’ grande softwarehouse al mondo, ha riportato per il secondo trimestre dell’anno, il suo quarto fiscale, un utile netto di $66 milioni, pari a 1 centesimo per azione, contro i $2,41 miliardi, o 44 per azione, avuti nello stesso periodo del 2000.

Il dato e’ in linea con quanto annunciato dalla societa’ la settimana scorsa.

Escluso un onere straordinario di $2,62 miliardi, la societa’ ha registrato un utile operativo di $2,75 miliardi, contro i $2,55 miliardi registrati nel secondo trimestre del 2000.

Il fatturato e’ stato di $6,58 miliardi, in rialzo rispetto ai $5,80 miliardi avuti nello stesso periodo dello scorso anno. La societa’ si attendeva per il secondo trimestre vendite tra tra $6,5 miliardi e $6,6 miliardi.

La societa’ di Bill Gates ha inoltre fatto sapere che gli utili relativi al terzo trimestre dell’anno, il suo primo fiscale, saranno inferiori al previsto. Gli utili per azione dovrebbero attestarsi tra 39 e 40 centesimi, mentre il fatturato sara’ tra i $6 miliardi e i $6,2 miliardi.

Gli analisti di Wall Street si attendevano per il terzo trimestre un utile di 45 centesimi per azione (consensus First Call/Thomson Financial).

Verificate le quotazioni dei titoli in movimento nel dopoborsa aggiornate in tempo reale nella sezione BOOK USA

che trovate sul menu in cima alla pagina.