UTILI: MERRILL E CSFB TAGLIANO STIME SU INTEL

18 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Merrill Lynch e Credit Suisse First Boston hanno tagliato le stime sugli utili relativi a 2001 e 2002 per il colosso dei chip Intel (INTC – Nasdaq).

Joe Osha, analista di Merrill Lynch ha ridotto le proprie stime per il 2001 a 53 centesimi per azione, mentre per il 2002 a 74 centesimi per azione. In una nota spedita alla clientela, Osha sostiene inoltre che il titolo e’ “pienamente sopravvalutato”.

Charlie Glavin di CSFB ha invece tagliato le proprie aspettative sugli utili relativi al 2001 da 52 a 47 centesimi per azione, mentre per il 2002 da 65 a 50 centesimi per azione. Galvin ritiene che “sebbene il bilancio del gruppo mostra una crescente forza sui mercati emergenti, le nostre fonti indicano che in Cina e India gli ordini stanno diminuendo in luglio”.

Nella serata di martedi’, Intel ha pubblicato i dati di bilancio per il secondo trimestre dell’anno, con utili di 3 centesimi per azione e vendite di $6,33 miliardi.

SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


UTILI: INTEL 3 CENTESIMI PER AZIONE