UTILI: LEHMAN BATTE LE ATTESE DI MERCATO

19 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Lehman Brothers Holdings Inc. (LEH – Nyse), una delle principali banche d’affari di Wall Street, ha riportato per il secondo trimestre dell’anno un utile in rialzo del 14% grazie agli ottimi risultati nel mercato delle obbligazioni.

La societa’ ha terminato il trimestre con un utile netto di $430 milioni, o $1,38 centesimi per azione, contro i $378 milioni, o $1,39 per titolo registrati nello stesso periodo dello scorso anno. Gli analisti a Wall Street (consensus First Call/Thomson Financial) si attendevano utili tra $1,05 e $1,22 per azione.

Escludendo un pagamento straordinario ad American Express (AXP – Nyse), il gruppo finanziario ha riportato un utile di $1,57 per azione.

“Nonostante i problemi sui mercati azionari e il rallentamento di alcune nostre attivita’ – ha detto Richard Fuld, amministratore delegato di Lehman – il secondo trimestre di quest’anno e’ stato uno dei migliori in termini sia di utili che di fatturato”.

Il fatturato netto si e’ attestato a $2,02 miliardi, in decisa crescita rispetto ai $1,76 miliardi avuti nel secondo trimestre del 2000.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale nella sezione BOOK USA

che trovate sul menu in cima alla pagina.