UTILI: LA CONCORRENZA SCHIACCIA SPRINT

1 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Sprint (FON – Nyse), la terza societa’ di telecomunicazioni a lunga distanza degli Stati Uniti, ha chiuso il quarto trimestre del 2000 con utili inferiori alle aspettative.

Nel periodo considerato l’utile netto di Sprint si e’ attestato a quota $97 milioni, pari a 11 centesimi per azione, inferiore alle aspettative degli analisti di Wall Street, di 39 centesimi per azione.

Nel quarto trimestre del 1999 l’utile per azione era stato di 49 centesimi per azione.
Diminuisce anche il fatturato trimestrale, passato da $4,42 miliardi a $4,39 miliardi.

La societa’ ha spiegato la flessione degli utili indicandone la causa nella progressiva riduzione delle tariffe telefoniche a lunga distanza, in seguito alla crescente concorrenza presente nel settore.