UTILI: KRAFT MEGLIO DELLE ASPETTATIVE

18 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Kraft Foods (KFT – Nyse), il piu’ grande gruppo alimentare del Nord America, ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto su basi pro-forma di 0,33 centesimi per azione, superiore agli 0,30 centesimi di un anno fa.

Le basi pro-forma contabilizzano l’intero risultato dell’esercio 2000 di Nabisco, societa’ acquisita da KFT l’11 dicembre scorso. Inoltre le azioni emesse immediatamente dopo l’IPO (ricordiamo che KFT ha fatto il suo ingresso sul Nyse solamente il 13 giugno 2000) vengono conteggiate come se fossero state presenti dall’inizio con effetto dal 1 gennaio 2000.

Le stime di Zacks Financial Research erano di un utile di 0,32 centesimi per azione.

Per l’intero esercizio, sempre su basi pro-forma, KFT si aspetta un utile per azione diluito(*) di $1,18-$1,21 per azione, mentre l’utile per azione (considerando solo quelle in circolazione) e’ atteso a $1,74-$1,77.

La societa’ ha poi annunciato l’intenzione di vendere altre unita’ di Nabisco.

(*): l’utile per azione diluito tiene conto non solo delle azioni in circolazione ma anche delle obbligazioni convertibili, di warrant e in generale di tutti quei titoli che danno la possibilita’ ai possessori di sottoscrivere nuove azioni della societa’.