UTILI: KPN SUPERA LE ATTESE DEGLI ANALISTI

21 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

KPN, operatore telefonico olandese, ha chiuso il primo trimestre del 2002 con un fatturato di €3,26 miliardi in crescita del 10% rispetto allo stesso periodo del 2001. Il dato è superiore alle attese di consensus che si aspettavano un risultato di €3 miliardi.

Supera le attese anche il Mol (Margine operativo lordo o Ebitda) che è stato di €1,06 miliardi, in crescita del 33% su base annuale contro attese per circa €938 milioni.

Il risultato netto della società olandese è stata una perdita di €348 milioni o €0,15 per azione contro una perdita di €539 milioni o €0,45 per azione nel primo trimestre del 2001. Hanno pesato le svalutazioni della partecipazione in KPNQwest per €477 milioni, così come i profitti straordinari derivanti dalla vendita della quota in Pannon per €335 milioni. Il bilancio delle voci straordinarie è negativa per €123 milioni.

Per il 2002 KPN stima una crescita tra l’uno e il quattro percento per il fatturato ed almeno del 12% del Mol e Ebitda. Il debito è stimato a €14,5 miliardi per fine 2002 da €16,6 miliardi di fine 2001.