UTILI JP MORGAN IN CALO DEL 61% SULL’ANNO

18 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

JP Morgan Chase (JPM – Nyse) ha annunciato per il secondo trimestre utili di $690 milioni, pari a 33 centesimi per azione, in calo del 61% rispetto a $1,76 miliardi, o 89 centesimi per azione, dell’anno scorso.

Per la terza volta in un anno, i risultati hanno deluso gli analisti che prevedevano utili compresi tra 55 e 72 centesimi per azione (consensus First Call/Thomson Financial).

Il calo degli utili e’ attribuito in larga parte a perdite nel settore del venture capital; la divisione VC ha infatti ascritto a perdita $1,02 miliardi di investimenti a causa del fallimento di societa’ del settore telecomunicazioni.

Anche gli utili derivanti dall’attivita’ d’investimento bancario sono pero’ scesi del 20% a $790 milioni con il fatturato da attivita’ mobiliare in calo dell’11% a $1,61 miliardi.

Il fatturato totale e’ stato di $7,1 miliardi, in calo del 14% sull’anno.

Verificate le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale nella sezione BOOK USA

che trovate sul menu in cima alla pagina.