UTILI: JOHNSON & JOHNSON BATTE LE STIME

16 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il colosso farmaceutico Johnson&Johnson (JNJ – Nyse) ha registrato nel secondo trimestre del 2002 un utile pro forma complessivo di $1,8 miliardi, o di 60 centesimi per azione.

Il risultato societario si e’ confermato al di sopra delle stime degli analisti, che avevano previsto un utile per azione su base pro forma di 58 centesimi (consensus Zacks).

Includendo gli oneri relativi alle acquisizioni la societa’ ha registrato un utile netto complessivo di $1,7 miliardi, o di 54 centesimi per azione, superiore a $1,48 miliardi, o ai 48 centesimi per azione conseguiti nello stesso periodo dell’anno precedente.

In crescita il fatturato, che ha segnato un balzo dell’11% a quota $9,1 miliardi.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA