UTILI: INTUIT BATTE ASPETTATIVE E ALZA LE STIME

16 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Intuit Inc. (INTU – Nasdaq), società del settore software, ha chiuso il terzo trimestre fiscale con un utile netto di $144,5 milioni, o 67 centesimi per azione, contro la perdita di $14,3 milioni, o 7 centesimi per azione, dell’analogo periodo dell’anno scorso.

A livello pro forma l’utile è stato di $162,1 milioni, o 75 centesimi per azione.

Sulle stesse basi il risultato del terzo trimestre 2001 passerebbe in positivo: utile di $118,4 milioni, o 55 centesimi per azione.

Sempre a livello pro forma, le stime di consensus di Multex e Thomson Financial/First Call erano di un utile di 72 centesimi per azione (le stime di consensus di Zacks erano di un utile di 71 centesimi per azione).

Il fatturato è cresciuto del 28% su base annuale a $545,2 milioni, al di sopra dei $540,22 milioni previsti (Multex).

Sulla base dei dei buoni risultati del terzo trimestre, la società californiana ha alzato le stime sull’esercizio 2002, che si concluderà il prossimo 31 luglio: gli utili cresceranno del 27%-28% rispetto a un anno fa, le vendite del 19%-20%.

Inoltre gli utili dovrebbero continuare a crescere del 25%-30% anche nell’esercizio successivo, con un fatturato in espansione del 17%-22%.