UTILI: IL MERCATO ATTENDE IL BILANCIO DI DELL

17 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il mercato e’ in attesa dei risultati trimestrali di Dell Computer (DELL – Nasdaq), sebbene il leader mondiale dei PC ha rassicurato piu’ volte di prevedere utili in linea con le aspettative degli analisti. L’annuncio e’ previsto dopo la chiusura delle contrattazioni.

Dell dovrebbe quindi aver chiuso il primo trimestre con profitti di 17 centesimi ad azione su un fatturato di $8 miliardi.

Quello che interessa maggiormente gli investitori, pero’, sono le indicazioni che la societa’ dara’ sulla crescita futura e la conferma che le aggressive misure adottate per ridurre i costi stiano effettivamente funzionando.

Dell ha infatti ridotto il personale di 1700 unita’ durante il primo trimestre e intende licenziare 3000-4000 dipendenti nei prossimi due trimestri, con la conseguente ascrizione a perdita di $250-$350 milioni. Globalmente Dell conta 40000 dipendenti.

Citando il rallentamento della crescita dell’industria dei PC, Dell ha deciso di alleggerire l’organizzazione nel suo insieme, consolidando alcune operazioni e eliminando vari livelli di gestione. Gli ingenti tagli all’organico verranno infatti effettuati ad ogni livello, con un’enfasi su quello manageriale.

La societa’ numero uno al mondo per vendite di computer – ha recentemente conquistato la posizione a scapito della rivale Compaq Computer (CPQ – Nyse) grazie a una pesante campagna di riduzione dei prezzi – ha confermato l’obbiettivo di continuare a espandere le proprie posizioni di mercato, ma dovrebbe mantenersi cauta nelle previsioni future.

Nonostante Dell continui a crescere a un tasso superiore alla media del settore – secondo la societa’ di ricerche Dataquest nel primo trimestre le vendite mondiali di computer sono aumentate del 3,5%, ma mentre Compaq ha registrato una crescita dello 0,3%, Dell ha visto un aumento del 34,3% – la battaglia dei prezzi per la conquista di quote di mercato e’ destinata a farsi ancora piu’ aggressiva e rischia, secondo Dan Niles, analista di punta di Lehman Brothers, di diminuire i margini di guadagno e essere deleteria per il breve termine.

Le previsioni sugli utili del primo trimestre sono infatti di 2 centesimi inferiori ai risultati del 2000 e per i trimestri futuri gli analisti anticipano utili ridotti rispetto all’anno scorso.

Mercoledi’ Credit Suisse First Boston ha ridotto persino le stime sugli utili di Dell per il 2002, da 82 centesimi a 70 centesimi, e per il 2003, da $1,10 a 41, citando la possibile erosione dei margini.

L’intera industria, del resto, continua a registrare un andamento piuttosto lento, tanto che Steven Fortuna di Merrill Lynch ha ridotto martedi’ le sue stime sulla crescita mondiale dei PC per il 2001 dal 7% al 3%.

Secondo l’analista, pero’, la situazione potrebbe migliorare a partire dall’anno prossimo ed ha pertanto aumentato le sue previsioni di crescita dal 15,5% al 17,5%.
A guidare la ripresa del 2002 sono, secondo Fortuna, la nuova versione Windows di Microsoft (MSFT – Nasdaq), la riaccelerazione delle piccole imprese e del mercato europeo e il fatto che i computer acquistati prima del 2000 dovranno essere sostituiti.

Dell Computer rimane pertanto la scelta del settore per Merrill Lynch.

Secondo Mike Hurley, analista di Wit Sound View, poi, “il titolo sembra ‘molto sottovalutato’ e offre un’ottima opportunita’ per iniziare o aggiungere posizioni”.

Dell viene scambiata a $25,11, in calo di oltre l’1%.