UTILI: HP MANCA OBIETTIVI E SCATENA TERREMOTO

13 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Hewlett-Packard Co. (HWP), il colosso americano di computer e stampanti, ha chiuso il quarto trimestre del suo anno fiscale con utili di 41 centesimi per azione, ben al di sotto delle aspettative dei principali analisti di Wall Street che si attendevano utili di 51 centesimi.

I risultati deludenti, dovuti in particolare alle forti spese e all’effetto negativo sulle esportazioni del dollaro forte, hanno spinto in forte ribasso le principali Borse europee e i futures sugli indici legati ai listini americani.

La preoccupazione degli investitori e’ che ci si trovi ormai nel mezzo di una fase di forte raffreddamento nell’intero mercato dei personal computer e di tutte le attivita’ correlate.

La societa’ ha inoltre fatto sapere di aver terminato le trattative per l’acquisizione di PricewaterhouseCoopers senza fornire dettagli a riguardo.

Nelle contrattazioni elettroniche che precedono l’apertura delle contrattazioni a New York, il titolo Hewlett-Packard e’ in ribasso di 4,13 punti a quota $35.