UTILI: GATEWAY PERDE $0,06 PER AZIONE

20 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Gateway (GTW – Nyse), societa’ USA che produce personal computer, ha chiuso il secondo trimestre dell’anno con una perdita netta di $20,8 milioni, pari a 6 centesimi per azione.

Incluso l’onere straordinario, la societa’ ha avuto una perdita pro-forma di $9 milioni, pari a 2 centesimi per azione. Il risultato pro-forma e’ superiore alla perdita di 1 centesimo per titolo attesa dagli analisti di Wall Street (consensus First Call/Thomson Financial).

Nello stesso periodo dello scorso anno, la societa’ di PC aveva registrato un utile di $118 milioni, o 36 centesimi per azione.

“In larga parte continuamo a vedere un indebolimento nel mercato su cui operiamo – ha detto Joseph Burke, responsabile finanziario del gruppo – il mercato dei PC negli USA ha visto una forte flessione negli ultimi tre trimestri, la prima volta che una cosa del genere e’ mai accaduta”.

Il fatturato e’ poi sceso a $1,50 miliardi, contro i $2,21 miliardi del secondo trimestre del 2000. Gli analisti si attendevano vendite di circa $1,89 miliardi (consensus First Call/Thomson Financial).

La societa’ prevede ora per il secondo semestre dell’anno utili, esclusi gli oneri straordinari, in pareggio, o ‘breakeven’, al di sotto quindi delle attese di mercato.